Jump to content

cambio vestito.....desert dress!


sdraccio
 Share

Recommended Posts

@lollo: se può essere di aiuto io ho messo uno spessore da 1mm al disco di quelli usati per i motard e poi ho limato di 1mm circa(avendo cura di fare bene i conti) la pinza internamente, ma ho utilizzato una pinza assiale della newfren, la radiale mi pare davvero ingombrante almeno nel mio caso frena bene e con poco ho risolto

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 539
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Ok La parte delle piastre da 210 l'ho risolta.... Che ruota hai montato? Qualche consiglio su Mozzi o spessori? Disco? Help pleas :) Inviato dal mio HTC One utilizzando Tapatalk

ma che l'ho scritta a fare tutta ste 27 pagine?? :rolleyes:

è tutto scritto....c'è tanto di lista delle modifiche.

mozzi cht ricavati dal pieno e cerchi excel con raggi maggiorati.

i mozzi in origine erano per yamaha, ho tolto i cuscinetti e montato quelli per mozzo ktm e ovviamente montato su boccole di centraggio ktm.

il perno ruota ktm.

bye ;)

Link to comment
Share on other sites

ma un solo disco anteriore su una moto nata con 2 se fanno un controllo o ti succede qualcosa che gli racconti? non vorrei essere nei vostri panni

 non vorrei fare del sarcasmo....ma siamo in italia... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

su alcune 07 o su tutte non lo so.. non c'è il numero dei dischi, a differenza della 04 dove è scritto 2 dischi.

 

quindi se ti fermano e non c'è il numero non ti possono dire nulla.. cosi su due piedi.. 

 

poi in teoria deve essere tutta originale ecc ecc le solite cose.. 

Link to comment
Share on other sites

su alcune 07 o su tutte non lo so.. non c'è il numero dei dischi, a differenza della 04 dove è scritto 2 dischi.

 

quindi se ti fermano e non c'è il numero non ti possono dire nulla.. cosi su due piedi.. 

 

poi in teoria deve essere tutta originale ecc ecc le solite cose.. 

premetto che so di una vicenda accaduta qualche anno fa ad un amico ( non l'amico del cugggino del cognato della suocera....per intendersi).

fermata del pullman....pullman fermo alla banchina....lui sorpassa il pullman e impenna con una rx125 tutta elaborata....fin qui tutto bene....se non chè da dietro al pullman sbuca una signora che ha ben pensato di non guardare e attraversare la strada. il risultato è: culla del telaio che sfonda la testolina della distratta signora.

morta di li a poco.

nessuno ha sollevato questioni sullo stato della motocicletta. (con questo non voglio certo incitare o rassicurare o ancor peggio garantire a nessuno che le cose vadano sempre in questo senso....ma visti anche altri episodi simili accaduti anche a me direttamente.....nessuno va ad indagare....nemmeno se scappa il morto.

comunque sia...

...per quello che ne so io la moto o qualsiasi veicolo circolante su strada dovrebbe rimanere originale in ogni sua parte o in alternativa si possono sostituire con altre parti omologate e certificate solo alcuni pezzi. quindi se avete anche solo uno specchietto non omologato....siamo punto e a capo.

se si deve infrangere la legge,almeno lo si faccia  a testa alta!!!

 

 

ma poi scusate....anche se accadesse l'impensabile e si stirasse la classica vecchia coi fondi di bottiglia e il cerume nelle orecchie che attraversa la strada convinta di raggiungere il muro del pianto per la preghiera quotidiana...

vecchia_che_fuma.jpg

....qualcuno andrebbe mai ad indagare su un disco freno mancate?

e per quale motivo?? tanto morta è morta.

resta da fare luce sul fatto di non averlo fatto apposta o se era premeditato.

e anche se fosse che a qualcuno venga la brillante idea di sollevare la questione disco, quel qualcuno deve dimostrare con prove fisiche che il fattaccio si sarebbe potuto evitare se ce ne fossero stati due di dischi.

altro problema...: la potenza di frenata non è tanto data dalla quantità di dischi ma a un insieme di fattori che andrebbero valutati attentamente.

domanda: frena di piu una moto con un disco da 320 abbinato a pompa freno maggiorata e pinza freno maggiorata o una con due dischi con pompa originale e pinze freno originali (e quindi appena dimensionati per il trasporto di un solo passeggero piu forse un bauletto??)

la risposta è: nessuno delle due.

si arriva ad un certo punto che il limite di potenza di frenata viene imposta dall'impronta a terra del copertone.

in entrambi i casi se si pinzasse improvvisamente al massimo il freno ad una velocità nemmeno troppo alta (facciamo 100kmh e facendo conto che entrambi gli impianti frenanti siano in condizioni ottimali)....lo sdraione sarebbe assicurato.

quindi anche se per vie legali si dovesse dimostrare in un senso o nell'altro la colpevolezza/non colpevolezza....non ci sarebbero molti spazi per inventarsi teorie che vadano a pro di uno o dell'altro.

al massimo,finita la diatriba legale ci si prende un multozzo, un omicidio colposo (se la vecchia sbertisce nell'immediato o poco dopo) e un po' di fila alla motorizzazione per una revisione approfondita del veicolo. si ma....stiamo parlando gia di fantascienza....vivete tranquilli che in italia in questo momento ci sono problemi ben piu gravi di un disco che non c'è e di una vecchietta distratta.  mi piacerebbe sentire un parere sincero di mariord03 su questa vicenda immaginando di dover prendere le parti di uno con la moto e poi l'altra parte rimanente della famiglia della vecchia defunta. magari io che non conosco cosi approfonditamente l'aspetto legale l'ho fatta un po' piu facile del previsto....chissà. :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

. magari io che non conosco cosi approfonditamente l'aspetto legale l'ho fatta un po' piu facile del previsto....chissà. :rolleyes:

 

Altrochè se l'hai fatta un pò più facile....

 

Resto anch'io sul facile..nel cercare di darti un mio parerino...nonostante ci sarebbe da scrivere un trattato...

 

Cmq....qua sotto quello che rischi in teoria:

Distinguiamo:

 

1.aspetto amministrativo / C.d.S.: se, ad un semplice controllo (o a seguito d'incidente stradale) l'autorità si accorge che hai fatto modifiche a parti strutturali del veicolo (e avere un solo disco in luogo dei due direi che decisamente lo è, visto che parliamo dell'impianto franante!!!!) ti becchi una bella contravvenzionazza (sui quattrocento eurini)....forse -TOT punti patente (da verificare,ora non riesco)...ritiro del libretto con obbligo di sottoporlo a nuovo collaudo (ovviamente solo dopo integrale ripristino ) presso la motorizzazione civile.

Fin qua in Italia.... dove c'è oggettivamente una certa tolleranza (non confonderla troppo con l'ignoranza, perchè ti stupiresti di quanto le forze dell' ordine siano invece preparate ma chiudano un occhio -senza fartelo troppo capire-, tranne quando poi la situazione precipita e, per imput "dall' alto" fanno posti di blocco con gli ing. della motorizzazione tipo sul bracco o sull' appennino tosco-emiliano))

se ti pescano in Svizzera...giusto un paese vicino....probabilmente ti danno una pettinata tale al portafoglio che ti passa la voglia ( e forse lì potrebbe di per sè essere una ipotesi di reato, con tutto quello che ne consegue: processino etc..., ma qui mi fermo perchè di diritto svizzero su questo aspetto non ne mastico) .

E fin qui tutto bene (soprattutto per te che sai smontarti/rimontarti la moto con la benda sugli occhi ;) ! ).

 

2.In caso di sinistro stradale...per quello che attiene alla responsabilità penale: con ipotesi di reato di lesioni personali colpose o, peggio, di omicidio colposo (in attesa dell'ipotesi autonoma dell' omicio stradale che il nostro legislatore VERGOGNOSAMENTE nicchia da anni sulla sua emanazione)....beh, se la modifica non ha avuto alcuna incidenza sulla dinamica del sinistro ( o cmq lo si dimostra a mezzo di -sempre costosa perizia tecnica- ) ovviamente non rileva... e nessuno se ne cura (tranne magari la contravvenzione di cui al punto 1)...e la condanna verterebbe comunque in relazione a contestazioni sulla condotta di guida. 

Ad esempio nel citato caso il sinistro è stato causato perchè il motociclista viaggiava in impennata non perchè, a causa del modificato impianto frenante non si è arrestato per tempo, nonostante il concorso ( che nel penale non rileva ) dell' anziana signora che ha anch'essa tenuto un comportamento contrario al C.d.S. che vieta a chi è appena sceso da un Bus di attraversare finchè il bus si è allontanato e, (se entro 100 metri ci sono) solo ed esclusivamente sulle strisce pedonali

Certo però che il giudice (o il collegio) potrebbe tenerne conto...visto che la pena è soggetta a diverse diciamo variabili...

Ah, difficlmente la pena è detentiva. Molto difficilmente.

Anche qui (e mi riferisco alle sole modifiche) tutto bene.

 

3.In caso di sinistro stradale...per quello che attiene alla responsabilità civile.

Qua invece arriva "il bello".

Qualsiasi somma dovesse mai pagare la tua assicurazione per i danni che hai causato con la tua moto modificata (e qui a prescindere se la modifica è stata determinante o meno, trattandosi di una responsabilità contrattuale -)ti garantisco che il perito dell' assicurazione se ne accorgerà....e quindi, come dicevo, ogni euro (e nel caso di sinistro mortale saranno tanti) che l' assicurazione sborserà ai legittimati attivi (eredi o danneggiati....con una causa civile autonoma o perchè costituiti parti civili) TI VERRA' RICHIESTO INDIETRO CON UNA AZIONE" IN REGRESSO" o "IN RIVALSA" che si dica. 

L' assicurazione ha pagato 500.000,00 € ? E tu dovrai ridarglieli! Non li hai tutti (abbastanza ovvio) ma sei proprietario di una casa (magari pure senza ipoteca perchè da bravo hai già estinto il mutuo?)?

Ottimo! Ti faranno causa e se la venderanno all' asta....ed il  ricavato servirà (forse solo parzialmente) ad indennizzarli. 

Non basta la casa ma sei dipendente? Ottimo, allora sotto! Un bel pignoramento presso terzi al tuo datore di lavoro e si piglieranno 1/5 del tuo stipendio (trattenuto direttamente) finchè non pagherai tutto fino all' ultimo.

Hai un c/c? Te lo prosciugheranno.

Ma tu sei furbo...e dopo l' incidente farai dei "magheggi" con i tuoi beni.

Bravo! Ma falli bene perchè hanno azioni interessanti: REVOCATORIE etc.... con le quali paralizzeranno tutti i tuoi tentativi.

Ah, in tutto questo non dimenticare le parcelle degli avvocati...tuoi....dell' assicurazione....degli eredi/danneggiati....le "spese di giustizia", ovviamente paghi tutto tu! (tranne 'sto parerino che ti arriva A-GRATIS, e guarda che di questi tempi non è poco! :)

 

(ovviamente non ce l'ho con te, nè... simpatico e scanzonato guascone che mi stai simpa e hai modificato la moto splendidamente. -sul serio!-)

E' giusto per fare un esempio...però questi sono i rischi che corri.

 

Per me vale il detto del mitico Nico: casco in testa ben allacciato-luci accese, anche di giorno e...prudenza, SEMPRE!

 

p.s.: quello che ho scritto non è il verbo incarnato ne una verità dogmatica.

Posso sempre sbalgliare, tenetene conto.

 

p.s2: gente, un pò più di tatto quando si parla di qualcuno morto "sulla strada", please

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Piccola integrazione e chiarimento:

causare una lesione fisica elevatissima (dicesi danno biologico permanente, attualmente tabellato in termini di percentuali dove 0 è l' incolumità e 100 la morte), in termini economici prevede un obbligo risarcitorio assai superiore rispetto al risarcire una vita umana persa.

Troppo complesso spiegarlo e poco carino scriverlo in una frase così stringata, tuttavia nel sistema giuridico civilistico è così.

 

-Daniele-

Link to comment
Share on other sites

Piccola integrazione e chiarimento:

causare una lesione fisica elevatissima (dicesi danno biologico permanente, attualmente tabellato in termini di percentuali dove 0 è l' incolumità e 100 la morte), in termini economici prevede un obbligo risarcitorio assai superiore rispetto al risarcire una vita umana persa.

Troppo complesso spiegarlo e poco carino scriverlo in una frase così stringata, tuttavia nel sistema giuridico civilistico è così.

 

-Daniele-

ottimo chiarimento.

mi piace chiacchierare con persone che non parlano a vanvera.

ora però devo andare a montare un poker di garrett sotto lo scuolabus di tigliole!!! il tipo che guida si alza sempre tardi la mattina...e deve recuperare...

2z7kgld.jpg

:P :P :P:D :D :D :D :D

 

a parte gli scherzi....so per certo che l'unica cosa che non manca in italia sono le leggi per punire i vari colpevoli di qualsiasi reato si voglia discutere.

peccato però, proprio perchè siamo in italia, molto spesso la lentezza della macchina burocratica rischia il piu delle volte di non dare risultati in tempi accettabili.

magari in questo settore specifico sono un po' piu rapidi....ma non ne ho la certezza assoluta.

Link to comment
Share on other sites

Sono stato evocato... eccomi!

Non vi faccio un trattato giuridico, però confermo nella sostanza le affermazioni di Kiwi99.

In soldoni:

  • la moto deve essere come la casa costruttrice l'ha progettata; si possono sostituire/modificare alcuni particolari, ma non alterare telaio, misura gomme, motore, carburatore, silenziatore (quest'ultimo, se omologato per quel modello, non necessita di verifica alla Motorizzazione);
  • ne consegue che ogni difformità è sanzionabile a termini di CdS (in alcuni posti fermano i motociclisti alla presenza di pattuglia della Stradale, e con un ingegnere della Motorizzazione munito di fiches di omologazione del mezzo);
  • se hai la sventura di arrecare lesioni (o la morte) alla guida del mezzo, quest'ultimo viene posto (soprattutto nel secondo caso) sotto sequestro, e periziato; non sempre - però - il perito è competente nell'individuare le modifiche apportate;
  • il conducente risponde dei reati di lesioni (od omicidio coposo), aggravato dal fatto di avere modificato parti essenziali del motoveicolo (freni, ad esempio);
  • il meccanico responsabile delle modifiche potrà essere indagato, oltre che per i reati legati al Codice della Strada, anche per concorso in lesioni.

Come poter impostare una difesa? dipende da chi si deve tutelare e dalla modalità dei fatti: certo che - nell'episodio che ci hai raccontato - la vecchina non la puoi multare per l'attraversamento della strada incauto, la sua sanzione (pesantissima) l'ha già avuta.

Molto importante è l'aspetto della rivalsa assicurativa, che tuttavia non verrebbe esercitata se il perito non dovesse rilevare le modifiche apportate (certe moto, dopo i sinistri, sono difficilmente riconoscibili - ma a questo punto anche il loro conducente); ma, se se si tutelasse la vittima, un'occhiata approfondita alla moto andrebbe data....

Insomma: è una roulette russa, dove - ogni tanto - la pallottola si trova in corrispondenza del percussore; si deve valutare caso per caso, non si possono fare generalizzazioni.

Link to comment
Share on other sites

diciamo che è "piu o meno quello che gia mi immaginavo".

cerco sempre di scrivere o raccontare le cose in maniera ironica e sembra a volte che voglia fare quello piu furbo che crede di essere al di sopra della legge....ma la testa sulle spalle ce l'ho anche io e so perfettamente cosa rischio quando faccio certe cose...

è solo che....quando si parla di moto per me non.....non ....

...non lo so proprio quello che mi succede. la spia del mio cervello segnala "avaria centralina" e proprio non ce la fa a prendere seriamente in considerazione la gravità di certe cose che potrebbero accadere.

l'istinto prevale e prende il sopravvento.

non c'è niente da fare. non si può curare questa cosa....cosi si nasce....cosi si muore.

per me è "INCOSTITUZIONALE" PRIVARMI DELLA POSSIBILITA' DI PROVARE EMOZIONI.

se questa è la mia maniera....spero solo di non fare mai del male a nessuno....ma io tiro dritto per la mia strada....nella speranza di potermi godere tutta la vita.

Link to comment
Share on other sites

Tutto vero e sacrosanto, ma con il solo limite che la tua voglia di emozioni non arrechi danni a nessuno.

Per cui, tieni sempre una parte di cervello su "on"... a volte aiuta!

Link to comment
Share on other sites

Scusami,ma sono autista di autobus.

Tralascio il discorso omologazioni,purtroppo credo che il buon senso deve sempre essere considerato anche se non è così.

Ma vorrei sapere da Sdraccio se la "vecchia" fosse sua mamma?.

MAI SORPASSARE BUS IN FERMATA.

VI PREGO NON FATELO MAI OPPURE FATELO AL MINIMO CON GLI OCCHI BENE APERTI.

Non ci sono solo vecchi ma anche bambini,inoltre a volte sembra che il bus sia in fermata invece si è solo fermato a far passare qualcuno da un'incrocio o da righe pedonali.

Link to comment
Share on other sites

Scusami,ma sono autista di autobus.

Tralascio il discorso omologazioni,purtroppo credo che il buon senso deve sempre essere considerato anche se non è così.

Ma vorrei sapere da Sdraccio se la "vecchia" fosse sua mamma?.

MAI SORPASSARE BUS IN FERMATA.

VI PREGO NON FATELO MAI OPPURE FATELO AL MINIMO CON GLI OCCHI BENE APERTI.

Non ci sono solo vecchi ma anche bambini,inoltre a volte sembra che il bus sia in fermata invece si è solo fermato a far passare qualcuno da un'incrocio o da righe pedonali.

 

non vorrei risultare oltremodo insensibile -_- ....ma nessuno di noi potrà mai avere la pretesa di essere gli occhi di qualcun'altro....

se uno è distratto al punto da pensare di essere l'unico organismo vivente ad attraversare una strada...beh...o il soggetto non si è evoluto al punto di comprendere cosa nel suo ambiente può arrecargli la morte....oppure non lo so...proviamo a leggere tutto il tomo sulla teoria dellìevoluzione di darwin per vedere se qualche capitolo tratta di questo frangente...succo succo....non puoi essere intelligente anche per gli altri.....anche se si tratta della propria madre. per carità, mi spiacerebbe se venisse investita....ma quello che le direi è: sei una ciuccia....te la sei proprio cercata. in caso di morte invece, nemmeno quello.

dal canto mio ci metto gia tutta l'attenzione di questo mondo per non investire i "distratti" (ma uno vecchia l'ho gia presa sotto con lo scooter in corso principe oddone...a torino. anche lei furba come uno scimpanzè fradicio di assenzio è sbucata da davanti al pullman mentre io stavo sulla striscia bianche che divide i due sensi di marcia. inchiodata immediata.....mezza gomma sprecata per poi....prenderla in pieno e lanciarla un paio di metri piu in la.

fortuna che era davvero cicciotta e robusta.   si è alzata da sola come se nulla fosse (forse era napoletana quindi piu che abituata a questi trattamenti :rolleyes: ) e mi ha letteralmente mandato a fan chiurlo e s'è dileguata lasciandomi li attonito per un attimo....l'istante in cui ho realizzato che tutto s'era risolto in "ognuno se ne va per la sua strada" ho date del bel gas e via su una ruota!! :D :D  ( ma ritengo di essere stato davvero fortunato....se la spiaccicavo per bene a quest'ora ero ancora li che la pagavo per nuova).

diciamo che ogni caso va preso singolarmente...a volte va "bene" e ci si rpende solo un gran spaghetto.....a volte va male e rischi davvero di rovinarti la vita. auguriamoci tutti molta fortuna ;)

Link to comment
Share on other sites

 Share


×
×
  • Create New...