Jump to content

babis

Ospite del club
  • Posts

    165
  • Joined

  • Last visited

About babis

  • Birthday 11/28/1977

Contact Methods

  • Skype
    babispd

Profile Information

  • Sesso
    Male

Previous Fields

  • Città
    Padova / Atene
  • Provincia
    PD
  • Regione
    Veneto
  • Modello @
    RD 03

Recent Profile Visitors

720 profile views

babis's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputation

  1. Vi ringrazio per i vostri commenti, mi sembra giusto condividere il sapere e anche far risparmiare un po' di soldi a qualcuno. La moto ora va molto meglio di prima (niente esitazioni o impuntamenti ai bassi, e va su di giri più velocemente). L'ideale momento per fare la revisione dei carburatori sarebbe subito dopo la registrazione delle valvole ed il cambio delle candele. Nel mio caso la moto ha 72500 km e le valvole sono state registrate a 54200 km e le candele sono state cambiate a 66700 km. quindi non proprio la situazione perfetta ma non potevo aspettare perché la moto era diventata inguidabile. Dovevo fare i tornanti in prima con la moto che borbottava e stava quasi ferma...dopo i 4000 giri partiva normalmente. Il concessionario Honda (il titolare, non il meccanico) ha fatto diagnosi di membrane rotte senza neanche sentire il motore (forse gli conveniva visto che costano 180 euro l'una) e ha preventivato 500 euro di spesa... In realtà le membrane erano integre, infatti gliele ho portate dopo averle smontate e il suo meccanico ha detto che erano a posto. Era divertente vedere il concessionario cercare di nascondersi dietro uno stuzzicadente Evidentemente con gli anni si era depositato dello sporco all'interno del getto minimo per cui la moto a bassi giri non tirava. Quando entrava in azione il getto principale, il problema scompariva. Se avete osservazioni o aggiunte da fare, fatemi sapere e la aggiorno. Ciao e grazie!
  2. Ciao a tutti, ho preparato una guida fotografica dettagliata per la pulizia, revisione ed allineamento dei carburatori delle nostre Regine e l'ho pubblicata sul nostro sito regionale del Veneto (Africa Twin Triveneto). Ho provato di pubblicarla anche qui ma il forum non mi lascia fare il post (troppo lungo, troppe foto ? ...boh). In ogni caso potete consultarla sul nostro sito qui. ...oppure scaricarla il PDF da questo link Buon lavoro se decidete di sporcarvi le mani!
  3. Ok ti ho inviato i numeri di tel di 2 motociclisti che ti possono aiutare a Corfù. Guarda i tuoi messaggi privati. Inviato dal mio Galaxy Note 3 con Tapatalk 2
  4. Ciao a tutti! passate bene le feste? riempite le pance? bene! torniamo a parlare delle nostre vecchiette! All'ultimo giro e dopo aver provato la moto di un amico e mi sono reso conto che il mio monoammortizzatore è un po' giù. La mia moto ha 70.000 km e penso che il mono non sia mai stato revisionato. Alcuni preparatori come Andreani (http://www.andreanigroup.com) consigliano di rigenerare il mono ogni 15.000 km... anche se questo chilometraggio sembra un po' troppo breve per alcuni, dopo 70.000 km penso che il mio monommortizzatore abbia bisogno di un po' di cure. Altro motivo è che quest'estate vado via in 2+ bagagli e non voglio che la moto... impenni Veniamo alle domande: 1. E' vero che la molla delle nostre moto siano tarate sui jap da 70 kg? se è così, meglio montare una molla più dura?... io peso sui 83 kg... 2. Conviene rigenerare il mono originale montando magari una molla p?ù dura o meglio comprare un mono nuovo? Ho visto che su ebay si trovano sui 350 euro. Se un'officina mi chiede 150 euro per rigenerare l'originale e una molla nuova costa sui 120 alla fine siamo là come prezzi... 3. Conoscete qualche bravo meccanico specializzato negli ammortizzatori da consigliarmi, zona Padova o dintorni? grazie!
  5. Le assicurazioni sono sempre state libere di decidere se far pagare meno o no un veicolo di interesse storico. Addirittura alcune, come la mia, non chiedono neanche certificato di storicità ma la considerano storica se oltre 25 anni. Penso che l'ASI e l'FMI continueranno a considerare una moto come storica dopo i 20 anni e il certificato già emesso non può non essere più valido. Sarebbe assurdo le stesse associazioni che ieri mi consideravano la moto storica a 20 anni, domani mi dicono di aspettare altri 10 anni. E poi com'è ben noto, con ASI o FMI i catorci non possono passare. Ci vogliono moto realmente messe bene e nello stato originale. Secondo me tutto ciò si fa solo ed esclusivamente per il bollo, cioè lo Stato incasserebbe 100 euro in più da ogni Africa Twin antecedente del 1994 (per esempio io passerò dai 11 euro ai 111,84 per la mia RD03 del 88). Lo Stato può decidere di ridurre il bollo solo ai veicoli che hanno più di 30 anni anzi che 20 e le associazioni ASI, FMI etc potranno continuare a considerare storiche moto con più di 20 anni per aiutare i propri soci ad ottenere dei sconti con le assicurazioni. Non credo che aumenteranno di tanto gli introiti statali. Queste cose si fanno per dare un "messaggio" ai mercati cioè ai creditori dello Stato (le grosse banche, i funds etc) che l'Italia si sta impegnando nell'abolizione dei "privilegi" di alcune categorie con la speranza di attirare investimenti....
  6. Ok ma qualche risposta al mio quesito? Inviato dal mio Galaxy Note 3 con Tapatalk 2
  7. Coma avevo anticipato anche io ad Oscar, in teoria (regolatore a parte) l'impianto elettrico della RD03 dovrebbe essere utilizzabile col motore RD04. Osservando i motori RD03 ed RD04, ho notato che quello RD04 ha un radiatorino dell'olio in basso a sinistra davanti al cilindro anteriore lì dove nella RD03 c'è la vaschetta del liquido del radiatore. Nella RD04, per ricavare spazio hanno spostato questa vaschetta indietro a destra, sopra lo scarico. La RD03 è priva di radiatore dell'olio. Mi chiedevo se questo potrebbe essere un problema nell'eventuale trapianto di motore RD04 su telaio RD03, cioè se c'è abbastanza spazio sia per il radiatore dell'olio che per la vaschetta del liquido refrigerante.
  8. Ciao Roberto, il secondo proprietario (io sono il 3°) mi aveva accennato che aveva rimesso il pignone originale dopo che era stato cambiato dal primo. Non vorrei che i rapporti siano più lunghi come dici tu, dovrò controllare! Mi puoi ricordare quanti denti ha il pignone e la corona originali?
  9. Grazie delle info! Io non ho provato mai una RD04, anzi una sì ma quella non fa testo perché monta il motore marathon che ha venduto SCUM ad un amico . Ho guidato anche una RD07 e mi è sembrata molto più pronta e scattante rispetto alla mia con una precisione maggiore alle curve...non so cos'abbia fatto il proprietario alle sospensioni ma era più bello guidarla sull'asfalto. Dopo quell'uscita mi è venuto il pallino del 750 sulla mia RD03. Visto che la RD03 sarà anche il mezzo per le vacanze estive in coppia con le valigie, forse la scelta del 750 è più sensata. Trovare un motore 750 messo bene però non è semplice come giustamente faceva notare Gianpaolo...
  10. Ciao a tutti, visto che già inizia a fare freschetto io penso già ai "lavoretti" che farò sulla regina quest'inverno! Ho notato che la mia RD03 è un pelo più lenta rispetto alle regine di alcuni di amici che ho provato, anche con più km della mia. In più, la mia beve un po' di olio, sui 250cc ogni 1000 km. Finanze permettendo, ho pensato di rifare il motore, cambiare i gommini delle valvole, pulire la testata etc... La mia domanda è: siccome si tratta di un lavoro abbastanza grosso e costoso, una soluzione non potrebbe essere sostituire il motore con uno 750 di una RD04, con pochi km? Sono intercambiabili no? Così potrei tenere un motore 650 di ricambio e guadagnare anche in termini di potenza con il 750 mantenendo le doti del telaio RD03 e la ciclistica più agile. C
  11. Ciao a tutti, sto facendo un po' di manutenzione della regina x l'estate e ho deciso di cambiare anche le candele che avevano 12.000 km come da manuale Honda. Ho notato che quelle del cilindro anteriore erano molto più nere e sporche di quelle del cilindro posteriore ed avevano anche dei residui carboniosi. Quelle del cilindro posteriore erano più pulite ed avevano il colore nocciola, che credo sa normale per una candela. Da notare che la moto beve intorno ai 250cc di olio ogni 1000 km specie se faccio tanta autostrada. Vi riporto un po' di foto. Mi chiedo come mai le candele del cilindro davanti sono più sporche e nere di quelle dietro...evidentemente la combustione del cilindro davanti non è perfetta vero? Ma se è un problema di cattiva carburazione, è possibile che interessi un solo cilindro? Viceversa se il problema è il consumo di olio, è possibile che le fasce elastiche o i paraoli siano usurati in modo che il cilindro anteriore consumi più olio del posteriore? Il mecca mi aveva regolato le valvole ed allineati i carburatori 12000 km fa ed aveva anche cambiato le candele.. Suggerimenti? grassie!
  12. Giusta la tua osservazione. Comunque nello schema che ho postato c'è scritto che bisogna rimuovere il connettore bianco a tre fili e fare le misurazioni tra i fili gialli e tra ogni filo e massa. Non hanno scritto che il motore deve essere spento ma con un minimo di logica si capisce che se hai tolto la fonte di elettricità (alternatore) al motore, esso non può funzionare (o meglio, magari si accende ma poi la batteria dovrebbe fornire da sola lo spunto alle candele, non so quanto fattibile sia e non ci tengo neanche a provarci! ).
  13. Collaudo andato bene, questione di 5 minuti. Ho chiesto delucidazioni per il discorso M+S. Il primo esaminatore mi ha detto che è consentito. Il secondo, che era più cauto, mi ha detto che la circolare non è ben chiara e mi consigliava di scrivere una lettera alla motorizzazione pr chiarimenti. Per adesso vado con le Goldentyre, quando le finisco sarà già inverno quindi niente problemi...
  14. Domani ho il collaudo in motorizzazione per il 140. Chiederò delucidazioni in merito, cioè se è consentito circolare oltre il periodo invernale con le M+S sfruttando il criterio di equivalenza. Ho capito il discorso di Gianfranco, ( http://www.grassinigomme.it/index.php/cosa-vuol-dire-la-sigla-m-s ) e sono d'accordo, ma purtroppo nel caso di incidente, credo che il perito dell'assicurazione chiederebbe il parere della motorizzazione per stabilire la regolarità delle gomme; perciò, ritengo utile sapere anche come la pensano loro. Intanto, per evitare rogne, ho montato le Goldentyre dietro con il codice di velocità corretto, (H) e la T63 davanti. Eccola con le gomme montate. https://picasaweb.google.com/109106880215116601766/AfricaConLeTassellate?authuser=0&authkey=Gv1sRgCKnE_by24bS2TQ&feat=directlink
×
×
  • Create New...