Jump to content

labattazza

Ospite del club
  • Content Count

    300
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Città
    Grugliasco

Previous Fields

  • Città
    Grugliasco
  • Provincia
    TO
  • Regione
    Piemonte
  • Modello @
    RD 04

Recent Profile Visitors

194 profile views
  1. si, certo, ho anche già preso il set completo dei 3 cuscinetti. Magari quando cambio il trittico e tiro giù tutto dedico una oretta in più ai cuscinetti posteriori. Ora con il cuscinetti a posto la musica all'anteriore è cambiata, son tornato ad avere un manubrio bello stabile, e mi sento molto più sereno. Che goduria.
  2. Piccolo aggiornamento... tolto il parapolvere, il cuscinetto aveva del gioco. Per fortuna mio padre era riuscito a reperire i cuscinetti, così li abbiamo cambiati. Quello lato distanziale, che aveva gioco.. era bello sgabbiato, l'altro era ancora "abbastanza" sano, nel senso che dava lievi segni d cedimento, ma ancora funzionava. Erano entrambi 6023RS, come ricordavo. Il dubbio è come si siano rovinati dopo solo 30.000km. Il mio meccanico mi dice che non è un chilometraggio così basso, ma a me pare che più d'uno sia con gli originali ben dopo i 100.000 (e io li ho sostituiti a 99.000 di contachilometri, non so se effettivi, e non so se uno dei vecchi proprietari già li avesse cambiati). L'unica spiegazione che mi do è che magari il parapolvere un po' vecchio abbia fatto passare qualcosa che ha danneggiato la schermatura, e poi è un attimo. Anche se non mi convince come spiegazione. E mi "puzza" che caso strano i problemi siano comparsi dopo la sosta dal gommista, ma mi riesce difficile immaginare come si possa rovinare non intenzionalmente un cuscinetto mentre si cambia e riequilibra una gomma. Mah, mistero. Oggi spero di procurarmi i parapolvere, quello piccolo dovrei trovarlo, l'altro forse è più complicato e magari sono costretto a prendere l'originale per non farmi una spedizione solo per lui. Per 28€ ho preso il set completo della SKF (tranne quello piccolo posteriore) compresi quelli della ruota posteriore. Nel weekend se ho tempo la smonto e controllo, se ho sospetti cambio pure loro appena posso tenerla ferma un paio di giorni. Grazie dei pareri e delle sigle 😄👍
  3. Ottima soluzione, sono contento che abbia risolto brillantemente! 👍
  4. Ah, vero! Ho dato per scontato che non ci fossero più scritte visibili. Do un occhio, così vado a colpo sicuro. Grazie mille! Per le sfere a vista... concordo che sia una cosa ben strana, ma guardando le sigle sul cuscinetto mi tolgo il dubbio di aver fatto io una vaccata.
  5. Sul forum ci sono almeno un paio di discussioni di qualche anno fa in cui si parla ampiamente della soluzione "casereccia", con confronto di diversi tipi di sigillante. Non è una operazione trascendentale, richiede un po' di pulizia e pazienza, oltre a una manualità non da alchimista. E pare che a distanza di anni nessuno si amenti del risultato. L'ho presa in considerazione come ipotesi, però non so... come dicevo intervenire in maniera casereccia sui miei vecchi cerchi, col rischio che per mia imperizia o distrazione mi infili in un cul de sac o poi in futuro mi ritrovi con una ruota improvvisamente a terra mentre sono in autostrada... non so, no mi fa star tranquillissimo (non che con la camera d'aria non si rischi, anzi!)
  6. Grazie mille, ho cercato un po' e ho trovato i codici, davanti effettivamente sono i 6023 RS.Mio padre mi fa la gentilezza di andare a vedere se li trova, per i parapolvere non so se riusciranno a dargli quelli giusti perché ho visto che ce ne sono di diverse altezze e non avedno il campione smontato non saprei dargli la misura. Ma magari sapranno consigliarlo bene. Quando li smonto magari capisco come mai sia saltata la protezione: uso la moto tutti i giorni, magari il parapolvere si è rovinato, ha fatto passare lo sporco che poco per volta ha lesionato la schermatura. Sabato mi tengo il pomeriggio libero e se è il caso sostituisco anche quelli posteriori, o magari lo faccio a prescindere
  7. si, ieri purtroppo non avevo tempo e ho dovuto interrompere, oggi tolto il parapolvere e verifico. La cosa che mi stupisce appunto è che manchi la protezione... essendo sul mozzo ruota sapevo che dovevano esser ben schermati, altrimenti acqua e polvere ne avrebbero fatto strali. E a memoria sono quasi sicuro che lo fossero, provo a dar un occhio per vedere cosa vende Wemoto, nel caso in cui non mi saltasse fuori la scatola dei cuscinetti. Se erano davvero con doppia protezione e risultasse saltata sarebbe un bel mistero. A questo punto forse mi conviene dare un occhio anche a quelli della ruota posteriore, non si sa mai!
  8. Ciao, io nel 2017 ho preso questo, all'epoca costava 10€ in meno. Magari te lo spedisce con pacco supercelere, tagli i mirsetti, nastri e arrivi in porto. https://www.ebay.it/itm/REGOLATORE-DI-TENSIONE-SHINDENGEN-RECTIFIER-HONDA-VARADERO-125-DAL-2007-AL-2016/382902469286?hash=item5926c402a6:g:PWAAAOSwMtpcimNd Purtroppo non riesco a spedirti per tempo quello che ho io di scorta..
  9. Ciao africani, "sono qui a cheidervi" un consulto. Nelle scorse settimane, poco dopo l'inizio delle vacanze nei Balcani, ho iniziato a sentire un qualcosa di strano proveniente dall'avantreno. Siccome ero in giro, non avevo modo di fare verifiche approfondite, e all'inizio pensavo fosse una mia fisima. Sentivo qualche "clack", specie quasi da fermo mentre frenavo. Non era un rumore, ma una sensazione al manubrio. Pinze? Ben fissate, niente che si muovesse, non c'erano giochi sul cannotto di sterzo (e sarebbe stato ben grave!). Non riuscivo a capire proprio. La sensazione era che nei 3.000 e passa chilometri fatti il difetto si accentuasse. Muovendola senza nessuno sopra, nessun problema, nessuna vibrazione. Solo sotto carico e in movimento, e neanche sempre. Tornato a casa, senza valigie e passeggero, addirittura ho notato che c'era un certo sbacchettamento del manubrio, come prima di cambiare i cuscinetti di sterzo (smontato il manubrio avevo visto che addirittura la ghiera di precarico era scvitata: messi quelli a rulli conici e serrato adeguatamente, tutto liscio come l'olio). Ieri sera sono riuscito a mettere la moto sull'alzamoto, ho smontato le pinze e con la sola ruota montata ho provato a muoverla. Facendola girare sentivo un "clack" "clack" ritmico, e prendendo saldamente la ruota, tenendo le forcelle e provando a muoverla, ho visto un piccolo gioco.. Maledizione! Ho smontato il perno e controllato: tolto il distanziale opposto alla chiocciola del contachilometri ho visto che il cuscinetto mostrava le sue sfere!! QUei cuscinetti li ho cambiati un paio di anni fa, e sono quasi certo di aver messo quelli totalmente schermati. Mistero... Che voi ricordiate, ci vogliono quelli sigillati o grazie alla presenza del distanziale c'è comunque tenuta stagna? Oltreutto mi vien difficile pensare dove sia eventualmente finita la copertura. Ho provato a saggire i cuscinetti ma "a mano" non si muovono, il problema lo dà solo a ruota montata. Oggi il mio amico meccanico si è offerto di darle un occhio, gliela porto e vedo che dice. Il dubbio che mi viene è.. cavolo, in 30.000 km possono essersi già rovinati? Eventualmente può esser stata qualche manovra del gommista a cui ho fatto montare le metzeler? Perchè prima del cambio gomme non ho avuto problema alcuno. E siccome ultimamente non ho avuto grandi esperienze... mi viene da esser sospettoso (sulla MZ un gommista mi aveva pinzato la camera d'aria anteriore, e dopo una settimana si sgonfiava lentamente per colpa di una fessura: mi si fosse sgonfiata in tangenziale sai che volo? Il gommista che ha cambiato le coperture sulla AFrice invece aveva tensionato troppo la catena, che faceva un gran bel rumore.. non so se magari ha fatto qualche cosa nel montaggio. Un terzo gommista a cui l'avevo lasciata in custodia me l'ha tenuta ferma una settimana e no le ha cambiate, perché gli si è rotto lo smontagomme...non sono fortunatissimo coi gommisti ultimamente, inizierò a farmelo da me!). Vi metto un paio di foto del cuscinetto per come sono riuscito a vederlo ieri, un po' di corsa.. Eventualmente avreste la sigla o le misure esatte dei cuscinetti di ricambio? Li avevo presi su wemoto, ma per non aspettare la spedizione e altro vorrei andare da un ricambista fornitissimo vicino casa e prenderli, magari SKF. Purtroppo non trovo più la scatola dei cuscinetti presi per prenere sigla/misure, e finché non li smonto non posso avere il campione. Grazie mille!
  10. Purtroppo, come diceva QUelo/Guzzanti.... "La seconda che hai detto"! Se incontri il rappresentatne delle forze dell'ordine o il perito un po' scafato che controlla bene le fiches di omologazione e si accorge che dovresti aver la camera d'aria son dolori, l'assicurazione si rivale su di te. Va detto che qualsiasi modifica può essere impugnata (sulle Africa "Vecchie" le modifiche fari H4, tubi in treccia e altri interventi che ci facciamo nel garage). La legge italiana è molto restirttiva e "cervellotica" per certi versi. C'è da dire che non è facile che un perito abbia il sospetto e vada a controllare, ma rimane sempre una questione di "probabilità" e di quanto uno sia disposto a rischiare. Io personalmente dopo anni di dubbi farei la modifica, forare a 60 km/h già mi ha fatto strizzare bene. Solo che avendo una RD04 saebbe buona idea cambiare i vecchi raggi e magari anche i canali (tenere solo il mozzo, in fondo) spendendo però circa 800€, e quei soldi al momento non li posso spendere 😞
  11. Leggo ora i vostri messaggi: sono ritornato nel weekend da un giro nei Balcani, 3300 km con temperature varie e nessun problema per fortuna. In coda sullaA4 per andare verso la Slovenia mi sono cotto abbastanza, c'erano 35° e code per colpa della benedetta 3° corsia, a saperlo prima di infilarmici sarei uscito e avrei fatto statale. Nelle prossime settimane appena la posso fermare un paio di giorni smonto serbatorio e bulbo e faccio il test, vediamo se funziona correttamente. Nel caso così fosse, vuol dire che me la tengo così, visto che di problemi in ordine di marcia non ne ha dati.
  12. intendi dire che ancora si trovavano gli originali? a quel che ho capito dipende da quando li hai cercato, e da quale distributore. Qualcuno magari li ha ancora a magazzino, ma mi diceva che mamma Honda quelli non li spedisce. La cosa buona è che ci sono ancora tante alternative, come diceva anche black magari bisogna fare una ricerca per capire bene le equivalenze e la qualità. Intanto faccio la mia lista dei ricambi equivalenti: già ho dovuto farne una per la MZ, che è una bella impresa 😉
  13. si, per la catena di trasmissione già monto con soddisazione le DID. Intendevo quelle di distribuzione, per ora è ancora sana, ma non reggerà in eterno 😉 Magari inizio a buttare un occhio.
  14. Dici giusto. Avevo letto - forse proprio qua sul forum - che ci comunque le pastiglie marchiate nissin erano lievemente diverse da quelle Honda. Magari leggenda metropolitana. La scorsa settimana, cercando un po' di corsa online, non ero riuscito a trovare granché su pastiglie marchiate nissin. Ho auvuto però una bella sorpresa: 4 pastiglie marchiate Honda a 100€, non male rispetto ai 55€ l'una a cui venivano vendute fino a un paio di anni fa. Per molti ricambi si troverà la concorrenza, ma ad esempio catene ( e pistoni di prima maggiorazione, mi dicevano) son out. Se e quando si presenterà il problema credo vi dovrò chiedere consiglio :-D
  15. Mi sono reso conto che oltre alle pastiglie strafinite (più di 20.000km, stavolta ho tirato lungo) ho anche i perni flottanti da cambiare, la pinza ha un piccolo gioco, e mentre ci sono cambio anche i gommini Su consigio di Boano, a questo cambio torno sulle originali Nissin (sconsiglia fortemente le Brembo su originali perché oltre a frenare meno consumano di più il disco, e in generale il Brembo su Brembo è meno efficace del mix Pastiglia originale su discki Braking, che si avvicinano di più all'originale). Vado al concessionario ufficial Honda di Torino: perni arrivati, pastiglie martedì, porca vacca. Scopro che questo è l'ultimo invio che mamma Honda fa ai concessionari. Mi dice l'addetto che da ora in poi o si cerca qualcuno che li vende su internet o conviene cambiare marchio. Loro anche consigliano pastiglie e dischi Braking, pare che la fabbrica che produce le pastiglie per Braking sia la stessa che li faceva per Nissin. Da vedere se con stesso processo e risultati. Per cui se in autunno mi avanzano 120€ magari prendo un altro set di pastiglie, e quando devo cambiare i dischi vado di Braking. Anche per i Transalp stessa sorte, per molti ricambi non ci sono gli originali e ci si dever rivolgere alla concorrenza: non sempre è un male, ma da valutare caso per caso Mi faceva l'esempio delle catene di distribuzione che non ci sono più originali. Moto longeva, si va incontro anche a questi inconvenienti. A voi è già capitato? Ah, una nota positiva c'è: mentre prima le pastiglie costavano 55€ l'una, ora il prezzo è sceso a 30€.
×
×
  • Create New...