Jump to content

Motociclisti... strana, meravigliosa gente...


Guest Cancellato su richiesta
 Share

Recommended Posts

Riportiamo su un po' questa bellissima poesia..... Sempre per non dimenticare.....

 

Ossom :(

 

 

Rino forza, su, ok ;)

So cosa ti senti, perchè me lo hanno detto, mi dispiace, forza e coraggio, ok

E' la vita purtroppo, e ripeto, purtroppo non si vorrebbe mai che capitasse a te, lui non vorrebbe questo e tu lo sai, ama la moto, ti fa restare vicino

Ciao

Link to comment
Share on other sites

  • 5 weeks later...
Guest Rino74

Riporto su questo Topic, anche per segnalarvi una Motogiro organizzato dagli amici di Federico, chiamato "In moto con Fede", il moto giro sarà Domenica 7 Ottobre ci troveremo allo Chalet della Raticosa alle 10:30, il motogiro è nato per raccogliere fondi per la Casa Protetta di Galeata Forlì, casa dove vengono accolti Bambini senza famiglia, Federico lo scorso anno era andato con la sua moto per portare un po di gioia a questi bambini, noi vogliamo continuare questa cosa mantenendo la sua memoria...

Se passate da quelle parti Domenica 7 allo Chalet della Raticosa 10:30.....

 

Mai e poi mai dimenticare.....

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

 

un giorno...arriva quella maledetta telefonata....

il peggio e accaduto...un camion mi porto via mio cugino

non ebbi il coraggio di andare in ospedale,kiusi gli okki

e lo immaginai felice mentre macinava kilometri con la moto

appena toglieva il casco era automatico un sorriso per tutti

 

subito dp presi ankio la mia prima rd03

un sogno di tt la vita

un amico mi chiese se l'avevo mai guidata una moto.

no! risposi..e mi diede del folle...

cosa vuoi ke sia dissi...

e infatti fu cosi....

la mia rd03 era docile come un delfino

mi portava in giro e ad un tratto sapeva diventare

forte come un bisonte....faceva tutto lei..

 

il sogno di tutta la vita si era avverato....

 

 

Link to comment
Share on other sites

un giorno...arriva quella maledetta telefonata....

il peggio e accaduto...un camion mi porto via mio cugino

non ebbi il coraggio di andare in ospedale,kiusi gli okki

e lo immaginai felice mentre macinava kilometri con la moto

appena toglieva il casco era automatico un sorriso per tutti

 

subito dp presi ankio la mia prima rd03

un sogno di tt la vita

un amico mi chiese se l'avevo mai guidata una moto.

no! risposi..e mi diede del folle...

cosa vuoi ke sia dissi...

e infatti fu cosi....

la mia rd03 era docile come un delfino

mi portava in giro e ad un tratto sapeva diventare

forte come un bisonte....faceva tutto lei..

 

il sogno di tutta la vita si era avverato....

 

 

vorrei aggiungere qualcosa e raccontare la mia storia simile alla tua, ma non ci riesco........forse un giorno!!!

NON DIMENTICHIAMOLI MAI................ ROBJ T.V.B.

Link to comment
Share on other sites

 

 

SARANNO SEMPRE NEI NOSTRI CUORI....

CIAO CUGINO.....

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...
Guest Rino74

Strano dire ....... caspita è passato già un anno, quel caldo giorno di estate ero li ad aspettarti ai Box per fare l'ultima salita in futa, ero fermo in gelateria insieme a tutti i tuoi amici, ti stavamo aspettando facevo caldo, le solice facce, le solite moto, i colori dei caschi, un silenzio che viene rotto dall'arrivo di una moto, è Zib il tuo inseparabile amico di mille sventure, è venuto a farti una carezza a dirti ciao nell'intimità che solo un'amico come lui puo permettersi di varcare, in sella arriva ...... e dopo qualche minuto dietro al tornante arriva questo mezzo, non la tua rottamatissima R1, neppure la tua fiammante CBR, e tu non sei alla guida, ma cmq lo so per certo che alla visione di tutti i tuoi amici che ti seguivano e te li tenevi tutti dietro su per la SS65, sghigniazzavi e dicevi vecchio sto' giro non mi passi ......

 

E' passato un'anno, oggi mi sento come allora, mi manchi nulla è cambiato, ma TANTO mi hai insegnato ....

 

Ciao Fede e GAZZZZZZZZZ zio leder .... :(

Link to comment
Share on other sites

Strano dire ....... caspita è passato già un anno, quel caldo giorno di estate ero li ad aspettarti ai Box per fare l'ultima salita in futa, ero fermo in gelateria insieme a tutti i tuoi amici, ti stavamo aspettando facevo caldo, le solice facce, le solite moto, i colori dei caschi, un silenzio che viene rotto dall'arrivo di una moto, è Zib il tuo inseparabile amico di mille sventure, è venuto a farti una carezza a dirti ciao nell'intimità che solo un'amico come lui puo permettersi di varcare, in sella arriva ...... e dopo qualche minuto dietro al tornante arriva questo mezzo, non la tua rottamatissima R1, neppure la tua fiammante CBR, e tu non sei alla guida, ma cmq lo so per certo che alla visione di tutti i tuoi amici che ti seguivano e te li tenevi tutti dietro su per la SS65, sghigniazzavi e dicevi vecchio sto' giro non mi passi ......

 

E' passato un'anno, oggi mi sento come allora, mi manchi nulla è cambiato, ma TANTO mi hai insegnato ....

 

Ciao Fede e GAZZZZZZZZZ zio leder .... :(

 

 

Fede ...

 

Oggi ... malinconicamente sorridendo (come tu sapevi fare!) ... una paglia e l'immancabile Beks insieme per brindare alla tua "pazzia", alla tua simpatia e ... al vuoto che hai lasciato in chi ha avuto la fortuna di conoscerti.

 

Ciao Bello! :huh:

...

Link to comment
Share on other sites

Smettetela.

 

C'è un piccolo bimbo che sta giocando con un motoretta che tiene nella manina cicciona mentre gli fa impostare una piega alla Hayden, con la moto che si intraversa.

La sua mamma pensa che la moto la tiene storta perchè ha un anno.

 

Scordinazione infantile crede.

 

Non sa niente lei di derapate.

 

comunque,

 

dicevo,

 

smettetela, lo disturbate e gli fate fischiare le orecchie. Mentre lui vuole solo sentire la sua moto.

 

Fede non c'è più.

Inutile ricordarglielo.

 

C'è lui adesso.

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Guest Rino74

Smettetela.

 

C'è un piccolo bimbo che sta giocando con un motoretta che tiene nella manina cicciona mentre gli fa impostare una piega alla Hayden, con la moto che si intraversa.

La sua mamma pensa che la moto la tiene storta perchè ha un anno.

 

Scordinazione infantile crede.

 

Non sa niente lei di derapate.

 

comunque,

 

dicevo,

 

smettetela, lo disturbate e gli fate fischiare le orecchie. Mentre lui vuole solo sentire la sua moto.

 

Fede non c'è più.

Inutile ricordarglielo.

 

C'è lui adesso.

 

:)

 

 

Immagine IPBImmagine IPBImmagine IPB

Link to comment
Share on other sites

  • 5 years later...

L'ho letta solo oggi, ti posso dire che sei un poeta, grazie!!

 

 

Sent from my iPhone using Tapatalk - now Free

Link to comment
Share on other sites

il brutto di queste cose è che.....più passa il Tempo e più stai male!!!

Ieri sono stato a trovare Antonio in quel piccolo cimitero di campagna. Doveva essere chiuso. Era aperto e stavolta non è servito scavalcare il cancello. Guardo quella manciata di terra che ci separa sulla verticale. Non mi rassegno. Non posso! Ripercorro uscendo il vialetto tra i cipressi. Sul cancelletto d'uscita mi volto per salutarlo ancora e fare il segno della croce. Da un cipresso vicino a lui penzolano tre fili d'edera. Me ne accorgo perché uno penzola visibilmente, come un pendolo affrettato... chiamo Monica che mi aveva accompagnato per farlo notare anche a lei. Torna indietro e....il filo d'edera si ferma di botto, senza nessuna inerzia! Non un filo di vento...nessuno oltre noi... Lei non riesce a vederlo....però...

Mi è sembrato un caro saluto del mio amico....che mi riempie il cuore di gioia e di rammarico per non poterlo abbracciare più.... per non poterlo superare ancora sulla sua moto cicciotta che piegava all'inverosimile....

mi manca mi manca mi manca

...e non passa!!!

non passa mai!!!

mi chiedo come possano fare i suoi bimbi senza di lui...ed Eugenia....

io non lo so....so solo che io non ce la faccio...

ho scritto qui di come è andata:

http://www.africatwinclub.org/public/forum/index.php?showtopic=19542&page=4  post #78

 

PER NON DIMENTICARE MAI!!!

19886883064958810885.jpg

Edited by fabioporzi
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ho letto tutto fino all'ultima parola, ho letto i commenti di tutti voi, poi mi sono fermato un'attimo a guardare gli occhietti del mio piccolo angelo di soli due anni mentre mi fissava, ma era evidente che dai mie occhi lucidi che cercavo di trattenere le lacrime, c'era qualcosa che non andava.

Si è avvicinato a me aggrappandosi ad una gamba e mi ha dato un bacio come per consolarmi, l'ho strato a me forte e per la testa mille pensieri.

Solo in questi momenti ti rendi conto realmente che bisogna accendere il cervello, che la passione per nessun motivo deve farti perdere il lume.

E' vero che il destino di ognuno di noi è già scritto, che la nera signora a volte è dietro l'angolo anche quando si stanno facendo semplicemente le scale. Con questo voglio dire che non bisogna chiudersi e vivere nella paura, ma allo stesso tempo meglio non andarsela a cercare.

Un abbraccio a tutti voi fratello motociclisti, coraggio e prudenza!

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
  • 2 weeks later...

Salve fratelli africani, da quel lontano 7/7/2007 non sono più risalito su una moto per farmi due pieghe per strada, ma ho fatto parecchi km in mezzo ai boschi, ho fatto esperienze bellissime, uniche, ho conosciuto persone speciali, nella mia vita sono cambiate un sacco di cose, rileggendo tutti i commenti, mi piace vedere che tanti di quelli che parecchi anni fa mi davano una pacca sulla spalla, sostenendomi ancora oggi sono qua, pronti ad aiutarmi come in quel periodo....

Strana e meravigliosa questa gente ....

 

Buon 2014 e Gasssss

 

Ps... Non so perché ma il mio Garage senza un'africa Twin è un garage incompleto :)

 

 

Sent from my iPad using Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Dopo aver letto tutte le discussioni arrivo ad una conclusione :

Motociclisti, gente che ama talmente la vita che rischia la vita pur di viverla in ogni suo aspetto.

Ovvio che quando uno esce di casa si augura di ritornare

ma in effetti dopo aver visto tanti compagni farsi male quando varco il cancello il primo pensiero è che vada tutto bene.

Ma è proprio quell' aspetto più libero della vita che ti da la forza di proseguire,

penso che sentire l' aria addosso,sentire il tuo corpo che ad ogni accelerazione o frenata o curva si muove

ti fa sentire veramente vivo.

Quando è nata la mia prima figlia ho venduto la moto (x amor della vita)

Quando è nata la seconda figlia ho ricomprato la moto (x vivere la vita xchè mi sentivo morto dentro)

Ultima conclusione:

Motociclisti Poeti  :P

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...