Jump to content

rufus

Socio del Club
  • Content Count

    932
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Interests
    iscritto, di diritto, al Geriatric Team +60

Previous Fields

  • Città
    Matelica
  • Provincia
    MC
  • Regione
    Marche
  • Modello @
    RD 03

Recent Profile Visitors

2,327 profile views
  1. Facendo seguito al descritto problema con il Red Cap 03 nella mia moto, abbiamo provato a inserirlo in altre due moto: RD 03 e Transalp 650 con il seguente risultato identico a tutte e due le moto. - Inserito nel pignone, dalla parte posteriore dello stesso, la piastrina con la vite ( la quale precedentemente limata per la mia moto, come già evidenziato, anche con la limatura, toccava sul motore e non girava), girava regolarmente. - La piastrina, da inserire davanti al pignone e dentro il canale del millerighe, non entrava completamente nel canale. Si martellava leggermente il pignone, per farlo retrocedere il più possibile verso il motore, ma la piastrina risultava più spessa del canale e, quindi, non girava come dovuto e ciò impediva la messa in opera della prevista seconda vite. - Quindi anche la piastrina finale, quella con l’adesivo Red Cap in rosso, non entrava completamente nel millerighe e sporgeva dallo stesso. Quanto sopra viene segnalato solo per evidenziare i problemi riscontrati su tre moto perché, vista anche la pubblicità del Red Cap, in questo forum, speravo di poter risolvere,in modo economico, il problema del millerighe. Mi auguro che questo possa servire all’autore del Red Cap per migliorarlo e poterlo utilizzare in tutte le moto, comprese le due RD03, dove sarebbe stato molto utile. Cordialmente
  2. Oggi, insieme a un mio amico, meccanico, ho provato a montare, sulla mia RD 03 / ’89, il Red Cap 03 in quanto il mio millerighe non è perfettamente integro. Per il montaggio sono state fatte tutte le operazioni viste su You Tube. Problema: la vite che, una volta inserita si trova dietro il pignone, toccava sul motore e, di conseguenza, il pignone non girava. Telefonato al responsabile di KK Bike, lo stesso rispondeva celermente e, dopo essere venuto a conoscenza del problema, ci consigliava di molare leggermente la testa della vite. Molatura eseguita. Testa vite originale mm.5, dopo molatura mm. 3.7. Rimontato il Red, il problema rimaneva.( misurato il millerighe dall’esterno all’ingresso del motore risultato di 3 cm). Non si può molare ulteriormente la testa della vite, in quanto, poi, non si riuscirebbe più a toglierla . Ritelefonato al Responsabile, mi diceva che probabilmente il problema poteva essere della mia moto (?) e cortesemente mi ha detto di rimandarglielo. Ok grazie, ma Il problema non è rimandarlo o meno, il problema è la funzionalità dello stesso e la sicurezza. Lo scopo di questo scritto è sapere se ad altri possessori di RD 03 si è manifestato lo stesso problema ed eventualmente come lo hanno risolto. Grazie
  3. Orologio arrivato tutto OK - Grazie
  4. Bonifico fatto ed inviata la ricevuta
  5. da gianfranco f52: Caro Rufus... ho idea che entrambi i regolatori siano in agonia...!!! P.S. di all'elettrauto che i regolatori non si possono controllare al banco... bisogna collegarli sotto carico ad un alternatore per vedere se funzionano ancora. ---- Per l'elettrauto sospettavo....... Per quanto riguarda i regolatori penso che hai ragione non essendo nuovi di zecca; ne proverò uno nuovo. Comunque sto riguardando tutto l'impianto e ripulisco tutti i contatti con specifico prodotto e successivamente sposto anche il regolatore e saldo i fili. Dopo aver fatto il tutto vedrò i risultati e farò sapere. Comunque grassie sia a te sia a banzai al salut
  6. Parlando di cose nuove: IL REGOLATORE ovvero cosa mi stanno capitando ultimamente. Moto RD03 – batteria nuova mesi due- con inserito voltometro digitale, alimentato direttamente dalla batteria e un aggeggio (comperato Lidl – mi dispiace ma indico il nome ho le azioni in Marchi di tale catena ) per il test di carica del regolatore ovvero è a tre led: giallo 13,2 volt- verde 14,5 volt rosso 15,5 volt. La normalità è giallo o giallo /verde accesi contemporaneamente. -1: caso regolatore in uso vecchio ma efficiente. Alla partenza 13,7 volt dopo alcuni chilometri, circa 20, voltometro segna 12,2 l’aggeggio da giallo passa a lampeggiante e a spento. Mi fermo dopo circa 3 minuti riparto voltometro 13.7 volt, l’aggeggio al giallo fisso. Freno, per necessità, e noto che il voltometro sale a 14 volt e l’aggeggio dal giallo passa al giallo/verde . Mi incuriosisco e tocco leggermente la leva del freno solo per fare scattare l’interruttore dello stop senza frenare e il voltometro passa a 14 volt, riprovo e come sopra. Dopo alcuni chilometri voltometro costante a 13,7 e aggeggio al giallo-verde. ( di norma con questo regolatore solo a tratti il led verde si accendeva) Mi dico sarà il caldo effettivamente la temperatura ultimamente è leggermente elevata. Rientro e il giorno seguente (sempre con il caldo) provo un altro regolatore, poco usato originale honda e testato da elettrauto . - 2 caso: partenza voltometro 13.7/13,8 aggeggio giallo-verde fissi ( di norma con questo regolatore aggeggio sempre a giallo/verde) ma dopo alcuni chilometri voltometro 12,2 volt. l' aggeggio da giallo a lamp. a spento. Mi fermo aspetto riparto tutto ok. Dopo diversi chilometri di regolarità, l’aggeggio va al led rosso, quindi troppo carico, e il voltometro 14.8- 15,3. Mi rifermo aspetto una quindicina di minuti riparto tutto ok fino a casa. Perchè, because, porque avviene quanto descritto? Ringrazio anticipatamente della comprensione e se qualcuno sa o sospetta il perchè e come risolvere il problema, per cortesia che parli – p.s. solo per notizia se può essere utile, a Luglio ho portato la moto dal meccanico per rifare la carburazione e quindi ha smontato alcune cosette.
  7. Augurissimi di buon compleanno a Nik detto Polsolento....
  8. ----------------- L’amico e Socio Duilio72, secondo il sottoscritto, non si è infilato in un campo minato. Ritengo che in un’associazione/club, di un paese democratico, si possa trattare, con tranquillità, anche di questi argomenti. (la discussione, peraltro è stata intrapresa in un area del forum dove si può parlare anche di altro oltre di come cambiare l’olio ecc..) Comunque Duilio72, quello che hai segnalato è tutto molto scontato e, almeno per ora, fine a se stesso, quindi.....
  9. Augurissimi JJCETOS e visto che ci sono tanti auguri anche per le prossime festività a te e famiglia
  10. ------------ Questi sono quelli che conosco e che operano anche sulle sospensioni e non sono molto distanti dalla tua residenza: -Ragni moto, Fabriano -Bag's moto, Cerreto D'Esi -Pierucci motor suspension development, Chiesanuova di Treia prezzi? tutti e tre fanno un ottimo lavoro ma si fanno ben pagare......
×
×
  • Create New...