Jump to content

Alessandro Manoni

Ospite del club
  • Content Count

    31
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.facebook.com/IdiaridellAfricaTwin

Profile Information

  • Sesso
    Male

Previous Fields

  • Città
    jesi
  • Provincia
    AN
  • Regione
    Marche
  • Modello @
    RD 03
  1. Io ho smontato il serbatoio della 03 più volte e, a parte sonde benzina e runinetti, non ho mai notato altre "uscite"...mi sto perdendo qualcosa?
  2. Alessandro, classe 1988, cresciuto a pane e Overland. La moto, una vecchia Africa Twin 650, classe 1988, con 125.000 km. Che ne pensate? Se avete piacere, seguitemi anche su facebook: I diari dell'Africa Twin
  3. Ciao a tutti, ho sostituito entrambi i collettori tra carburatori e cilindri, ora non ho più nessuna perdita di benzina. Per fare una prova ho sostituito in blocco tutto il gruppo carburatori con un altro identico e molto più giovane, risultato: STESSI IDENTICI SINTOMI. Per la verità la moto è andata molto bene per 500-600 km ad andatura molto tranquilla. I sintomi si sono ripresentati dopo un lungo tratto di autostrada a 130km/h. Avete idee? Sto letteralmente impazzendo Grazie a tutti
  4. Grazie, provvederò quanto prima alla sostituzione del collettore in questione. Secondo te è possibile che per questo motivo la moto arrivi a consumare 13km/l dai 19km/l ai quali ero abituato?
  5. Ciao, la soluzione di aggiungere un "tappo" di olio miscela 2T alla benzina del serbatoio, nel mio caso dura troppo poco (circa 3 pieni). Come ha suggerito Paolino, ho smontato completamente il cavo dell'aria e constato il buono stato di funzionamento e conservazione: il cavo scorre bene e ritorna al suo posto correttamente. Non so più in quale direzione procedere... Durante questa operazione ho notato che il carburatore è esternamente bagnato di benzina ma non sono riuscito a capire dove sia la perdita. Sembra esserci un trasudamento verso l'alto dal collettore in gomma che unisce il carburatore al cilindro anteriore, nonostante le 2 fascette metalliche risultino completamente serrate. Anche un tubo di raccordo dei carburatori trasudava un po di benzina. La mia domanda è: quanto sopra descritto può essere la causa del mio problema? c'è qualcos'altro da controllare? Grazie a tutti
  6. Grazie Alfa2, proverò a fare i pieni solo con benzina e vi terrò aggiornati! Nel frattempo, se qualcuno riesce a trovare i ricambi in questione e informami (ci), gliene sarei grato.
  7. A quanto pare l'idea di aggiungere un "tappo" di olio miscela 2T alla benzina del serbatoio ha portato i suoi risultati: con umidità e pioggia il problema non si è più manifestato. Siccome nei lunghi viaggi è abbastanza scomodo portare con se anche il contenitore di l'olio miscela, vorrei risolvere il problema. Da quanto ho capito gli incriminati sono i cilindri a depressione dei carburatori, sapete indicarmi dove reperirli nuovi online? Il codice Honda è 16111ms8004, ma, per quanto mi riguarda non ha importanza se sono originali o meno. Grazie a tutti.
  8. Certo. Può darsi anche che però non abbia venduto la moto e risolto il problema. Oppure che l'abbia venduta ma abbia precedentemente risolto il problema. Oppure che l'abbia venduta senza risolvere niente. Oppure che qualcun'altro legga il mio commento e mi scriva come ha fatto lui a risolvere. Ecc ecc...
  9. Ciao, Io ho il tuo stesso problema con la mia rd03 (descritto qui: http://www.africatwinclub.org/public/forum/index.php?showtopic=21066&page=2). Anche io avevo un pistoncino di depressione leggermente bloccato ma è stato lucidato. Tu hai risolto in qualche modo?
  10. Ciao, ho conosciuto 2 possessori di RD03 che avevano i miei stessi problemi. Sono andati dallo stesso meccanico che, dopo aver smontato,pulito e controllato tutti i carburatori, ha applicato sopra il filtro aria, uno strato di spugna per filtri ad alta densità. Loro hanno detto di aver risolto in questo modo. Quello che mi lascia titubante sul procedere alla modifica è: per anni la mia moto è andata bene, ora perchè, di punto in bianco, dovrebbe servire questo escamotage? Voi cosa ne pensate?
  11. Ho appena provveduto allo spurgo. Non è uscito niente.
  12. No mai. Stai parlando dell'elemento numero 18 in foto?
  13. Grazie a tutti per le risposte, provvederò ad effettuare gli interventi descritti appena possibile. Ho notato che sotto l'airbox è posizionata esteramente una vaschetta della quale ignoro la funzione. Nella parte inferiore di tale vaschetta sono presenti 2 aperture (sembrano spurghi). una apertura è provvista di un tubicino lungo circa 4 cm chiuso all'estremità, mentre l'altra apertura ne è sprovvista. Potete indicarmi se c'è da effettuare qualche sorta di pulizia / spurgo d questa vaschetta? Grazie mille.
  14. Ciao, posseggo una RD03 1988 con 107.000km e accuso gli stessi sintomi descritti al post N1. Mi scuso per la lunghezza del post ma cerco di essere più chiaro e sintetico possibile perchè vorrei spiegare bene di cosa si tratta e cercare di risolvere questo problema che mi tormenta ormai da tantissimo tempo. Premessa: tali sintomi sono sono emersi circa 20.000 km fa (quindi la moto aveva all'incirca 80.000km), da allora ho provato a risolvere in diversi modi (quasi tutti letti in questo forum) ma, nel migliore dei casi, il problema è scomparso solamente per qualche giorno. Da quando ho acquistato la moto ha sempre "sofferto" dei normali scoppi in decelerazione tra i 3000 e 2000 giri e il minimo non è mai stato molto regolare, oscilla tra i 1200/1500 giri. Ultimamente poi (sempre ferma al minimo) ha cominciato ad emettere dei "sbuffi". Attenzione, non scoppi ma sbuffi: ogni tanto si sente uno sbuffo provenire dalla marmitta (non originale, sostituita con la marving) che ha un rumore diverso dagli altri suoni di scarico, come se priodicamente mancasse un'accensione del carburante. Occludendo la marmitta la moto si spegne quasi subito quindi non dovrebbero esserci trafilamenti di aria. Aggiungo che il cilindro posteriore è sporco di olio (credo sia una patina di olio) che trafila dalla guarnizione della testata arrivando fino all'imbocco della candela sinistra del cilindro in questione. Se stacco la pipetta di quest'ultima candela, la trovo umida e presenta delle goccioline di non so che liquido. Anche il connettore della candela risulta umido e passandoci il dito, questo rimane sporco di nero (credo sempre olio). Ho provato ad asciugare ma le gocce si ripresentano. La moto consuma circa 1 litro di olio ogni 8000/9000 km (consumo invariato da quando l'ho acquistata) e spesso trovo il filtro aria (originale honda) e airbox sporco di nero, suppongo olio. Valvole registrate a 90.000km. Dalla batteria partono 2 fili (ben saldati) per diverse utenze dal wattaggio irrisorio. Strumentazione perfettamente funzionante a parte la lancetta della temperatura che vibra tantissimo e molto velocemente (circa 1 cm) da molto tempo. Descrizione del problema: il problema si manifesta senza apparenti cause e senza apparente logica, di solito quando l'ambiente è umido/freddo/bagnato, ma a volte è comparso anche in giornate estive soleggiate e con temperature intorno ai 20°C. Di punto in bianco la moto inizia ad avere enormi buchi di erogazione corrispondenti ad una certa posizione della manopola del gas, forse sarebbe più approprato dire che la moto "mura". Se, individuata tale posizione, la mantengo fissa , la moto scende di giri fino a fermarsi, se invece spalanco il gas eroga piena potenza. Appena il problema compare, ho provato diverse volte a fermarmi a lato della strada, ho messo a folle, individuato la posizione incriminata della manopola e la moto sale di giri fino a 3000/3500 (a volte fino a 5000), poi scende lentamente, il rumore emesso dalla marmitta e dal motore cambia, i giri continuano a scendere fino a che la moto si spegne. Se invece, mentre i giri stanno scendendo, ruoto minimamente la manopola in modo da dare più gas (sempre in maniera minima), i giri salgono di nuovo e a 3000/3500 la marmitta inizia a sparare all'impazzata, diciamo 10 colpi al secondo molto rimorosi. Dopo un po di tempo che la marmitta spara (ricordo che sto tenendo sempre il gas costante) d'un tratto sparisce tutto e i giri salgono fino a 5000/6000 (sempre a gas costante) e la moto va perfettamente come se di colpo sia passata da una situazione di ingolfamento a una situazione di normalità. A volte però il fenomeno persiste e persiste, non c'è modo di farla tornare alla normalità e la guida è molto ma molto difficoltosa: partenza al semaforo impossibile causa abbassamento dei giri e spegnimento del motore, vuoti di erogazione ogni tra il traffico ogni volta che la rotazione della manopola raggiunge la posizione incriminata ecc. Quando questo succede la moto emette un forte odore di benzina avvertibile stando seduti sulla sella, consuma sui 13 km/lt (normalmente sto sui 19 col mio passo) ma soprattutto non si sentono più i classici scoppi in decelerazione tra i 3000 e 2000 giri che mi accompagnano da sempre (quando la moto gira perfettamente) ed in decelerazione il suono udibile dallo scarico è più ovattato. L'unico modo per guidare tra il traffico e partire ai semafori è tirando la leva dello starter (quindi arricchendo aumentando la quantità di benzina), in questo modo la moto ha un minimo sui 3000 giri, il vuoto di erogazione si avverte ancora anche se in maniera minore ma per lo meno non si spegne durante le ripartenze. Per cercare di risolvere l'ho portata dal meccanico di moto dove andavo di solito che però, nonostante abbia sistemato la carburazione, allineato i carburatori, sostituito candele (usando quelle prescritte) non è riuscito a risolvere il problema. Lavori eseguiti per cercare di risolvere: -prova olio motore di diversa viscosità (sono passato dal MOTUL 15w50 semisintetio al MOTUL 10w40 minerale): nessun cambiamento -riparazione crepa collettore tr airbox e carburatori: nessun cambiamento -smontaggio e pulizia completa carburatore (anche getti e livello benzina vaschette).c'era un pistoncino che non scorreva proprio bene ed è stato reso fluido il suo scorrimento: il problema non si è presentato per 2000 km -membrane carburatore nuove:nessun cambiamento -sostituzione pompa benzina con aftermarket identica all'originale: nessun cambiamento -sostituzione filtro benzina:nessun cambiamento -sostituzione filtro aria con nuovo originale:nessun cambiamento -apertura del filtro (staccando fisicamente delle alette per far entrare più aria: il problema non si è presentato per 1000km -centraline nuove:nessun cambiamento -rimontaggio centraline vecchie:nessun cambiamento -regolatore tensione nuovo:nessun cambiamento -sostituzione sistema bobine e cavi candele cilindro posteriore con altre smontate da un altra rd03:nessun cambiamento -svitata vite del minimo fino a 3 giri (anzichè 2): nessun cambiamento -additivi stp/arexons per pulizia carburatori: il problema non si presenta finchè c'è l'additivo nel serbatoio, finito l'additivo finisce anche il suo effetto e il problema ritorna. Scusate ancora la lunghezza e spero che qualcuno mi sia d'aiuto per risolvere questo piccolo grande problema. Ciao!
×
×
  • Create New...